Ormea

Intestazione della pagina

 

Contenuto principale della pagina

 

Lasagne ormeasche

Lasagne ormeasche  (io le faccio così):

1.  Fare una sfoglia di farina di grano tenero (tipo 0 o meglio setacciata al momento con un setaccio non troppo fine) acqua e sale non troppo sottile.

2.  Tagliarla a losanghe di circa 4 cm di lato.

3.  Lessarle in acqua salata con patate e/o rape tagliate sottili.

4.  Scolarle utilizzando la schiumarola.

5.  Condirle con il sugo tradizionale di panna, porri e funghi secchi, e abbondanti sottili fettine di “tuma molla”.

Oggi è invalso l’uso di condirle, al posto del sugo tradizionale, con i formaggi d’alpeggio, come il raschera e le suole, fusi col burro

Buon appetito!

P.S. fino agli anni ’50 era uso che tutti i componenti della famiglia mangiassero le lasagne dallo stesso piatto posto nel centro della tavola.

Vedi anche: s-ciancui Sc-ciancui: a differenza dalle lasagne , con cui condividono la ricetta, si basano su una sfoglia più spessa che viene strappata a mano.
da cui probabilmente traggono origine.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

^ torna a inizio pagina

 

Piè di pagina

 
 
Powered by Quintetto S.r.l.